Ritiro lotti aggiudicati   
Si possono ritirare personalmente i lotti aggiudicati solo dopo aver ricevuto la nostra conferma di avvenuto pagamento e solo previo appuntamento da concordarsi con relativo anticipo (esclusi sabato, domenica, festivi e le nostre giornate d'asta) scrivendo a: amministrazione@capitoliumart.it.

E' fondamentale concordare un appuntamento poichè la CapitoliumArt dispone di due distinti depositi per cui i lotti possono essere custoditi in tali distinte sedi.

Spedire con CapitoliumArt   
Per preventivi e informazioni si prega di CLICCARE QUI

Spedizione con corriere esterno
Se il cliente vorrà effettuare il ritiro delle opere attraverso un proprio spedizioniere il costo dell'imballaggio delle opere sarà di 25€ cad.
Per preventivi e informazioni si prega di scrivere a: spedizioni@capitoliumart.it

Esportazione dal territorio della repubblica italiana: Per tutti i lotti databili anteriormente ai 50 anni l’esportazione è soggetta alle normative del Ministero Italiano per i Beni e le Attività Culturali, Ufficio Esportazione. Capitolium Art non può fornire alcuna garanzia sul rilascio dell’attestato di Libera Circolazione né sui tempi necessari per lo stesso.
Gli acquirenti sono tenuti all’osservanza di tutte le disposizioni legislative e regolamenti in vigore relativamente agli oggetti sottoposti a notifica, con particolare riferimento alla Legge n. 1089 del 1 Giugno 1939. L’esportazione di oggetti è regolata dalla suddetta normativa e dalle leggi doganali e tributarie in vigore. Capitolium Art declina ogni responsabilità nei confronti degli acquirenti in ordine ad eventuali restrizioni all’esportazione dei lotti aggiudicati.

Il Decreto Legislativo del 22 gennaio 2004 n. 42 disciplina l’esportazione dei beni culturali al di fuori del territorio della Repubblica Italiana, mentre l’esportazione al di fuori della Comunità Europea è altresì assoggettata alla disciplina prevista dal Regolamento CEE n. 3911/92 del 9 dicembre 1992, come modificato dal Regolamento CEE n. 2469/96 del 16 dicembre 1996 e dal Regolamento CEE n. 974/01 del 14 maggio 2001. 
Il rilascio dei relativi attestati di libera circolazione è a carico dell’acquirente.

Il mancato rilascio o il ritardo nel rilascio di una qualsiasi licenza non costituisce una causa di risoluzione o di annullamento della vendita, né giustifica il ritardato pagamento da parte dell’acquirente dell’ammontare totale dovuto.