Dettagli

CLAUDIO ABATE (Roma, 1943-2017)

Fu tra i più grandi fotografi del Novecento. Sin dalla giovinezza vive a stretto contatto con i maggiori artisti del panorama italiano e internazionale, quali Kounellis, Merz, Pascali, Penone, Abramovic e Paolini. Memorabili sono le riprese di performance complesse, delle quali riesce a cogliere i diversi e specifici momenti, prove che altrimenti non avrebbero potuto essere documentate e sarebbero oggi scomparse senza lasciare traccia. Questo suo dialogo privilegiato con l’opera d’arte prosegue interrotto e immodificato negli anni, anche con l’adozione, a partire dagli anni Ottanta, del colore e più tardi del digitale. Accanto alle sue fotografie, nelle quali immortala il rapporto strettissimo tra l’artista, il fotografo e l’opera d’arte, Claudio Abate inizia, negli anni 70 anche a sperimentare progetti propri per i quali utilizza differenti tecniche fotografiche, come il contatto diretto sulla superficie sensibile.


Lotti relativi

Vai al lotto 0182
ABATE CLAUDIO (n. 1943)  

Senza titolo.

Lotto 0182