Dettagli

Aldo Londi, nato a Montelupo Fiorentino nel 1911, inizia giovanissimo a lavorare presso una locale fabbrica di ceramica.
Terminato l'apprendistato presta la sua opera presso la manifattura montelupina "Ceramiche Artistiche F.lli Fanciullacci" fino al 1935 anno in cui si trasferisce alla fabbrica "Bitossi Ceramiche".
Al termine della seconda guerra mondiale, dopo aver trascorso un lungo periodo di prigionia in Sudafrica, dove allestisce una primitiva fornace, torna in Italia e riprende a lavorare per la "Bitossi", dove rimane fino al 1976, frequentandola saltuariamente anche dopo essere andato in pensione.
Nel 1946 viene nominato direttore artistico della manifattura e, fedele ad una concezione seriale del prodotto ceramico, avvia una produzione di oggetti d'arredo di alta creatività e modernità.
I suoi lavori per la manifattura "Bitossi" partecipano a numerose ed importanti mostre del settore tra cui le fiere di Praga e Dusseldorf, la Triennale di Milano, il Concorso Internaziona della Ceramica Contemporanea di Faenza e la Biennale d'Arte Ceramica di Sesto Fiorentino.
Lascia la direzione della manifattura nel 1976.
A riprova dell'alto livello qualitativo raggiunto sta il fatto che numerose opere progettate e realizzate da Aldo Londi per la manifattura "Bitossi", dagli anni Settanta denominata "Ceramiche Flavia", sono commercializzate dallo "Studio Rosenthal" in tutto il mondo.
Aldo Londi muore a Montelupo Fiorentino nel 2003. 


Natale Mancioli nasce a Montelupo Fiorentino nel 1900.
Dopo aver lavorato presso diverse manifatture toscane nel 1946 fonda la fabbrica di ceramiche "Mancioli & C." con sede a Montelupo Fiorentino dove realizza ceramiche in stile tradizionale e copie dall'antico.
Nel 1966 lascia la direzione al figlio Luciano che apre uno stabilimento a Montepascio ed inizia un'importante opera di ammodernamento tecnoligico, tecnico ed artistico.
Natale Mancioli muore nel 1981.
 


Lotti relativi

Vai al lotto 0305
ALDO LONDI & NATALE MANCIOLI  

Vaso con decoro a fasce concentriche.

Lotto 0305