Nessuna immagine

Dettagli

GABRIELE AMADORI (Ferrara, 1945)

Si è formato negli anni Sessanta presso il centro sperimentale multimediale della Laterna Magika di Praga. È stato assistente di Vedova, Baratella e allievo di Arcangeli.

Gabriele Amadori, pittore, scenografo e light designer, è un creatore atipico che persegue da molti anni una strada coraggiosa e solitaria: quella della ricerca interdisciplinare tra arte, musica, architettura e scenografia. Amadori inscena visioni fluttuanti di ombra e di luce, disegna scene e costumi per opere liriche in tutto il mondo, progetta installazioni luminose per monumenti, spazi urbani e mostre, realizza performance in una metamorfosi costante di gesti, suoni e colore.

Profondo conoscitore della musica, della storia del teatro, docente di scenografia e light design al Politecnico di Milano e alla Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi di Milano, Gabriele Amadori ci sollecita a “vedere” la musica e “ascoltare” le immagini. Nelle sue Performance di Music Paintingc Amadori, converte le astrazioni musicali in materia, movimento, colore cangiante, realizzando un’esperienza che per molti sembrerebbe impossibile: le composizioni restituiscono unità al gesto creativo, riportano lo spettatore, a quell’unità del sentire, di sensibilità, di finezza percettiva, sollecitando un’epifania spazio - temporale al tempo stesso moderna e primordiale.

Nella sua esperienza di performer ha realizzato 90 eventi con musicisti di fama internazionale, in teatri, spazi museali, gallerie private e università, in Italia e in alcuni paesi dell’ Unione Europea.