Nessuna immagine

Dettagli

Morandi Giorgio (Bologna, 1890 - 1964)

Giorgio Morandi nel 1907 s’iscrisse all’Accademia di Belle Arti, dove maturò un proprio stile autonomo.  L’artista s’ispirava a Cèzanne, Rousseau, Picasso, Derain e nutriva un forte interesse anche per l’arte del passato, come la pittura di Giotto, Masaccio, Paolo Uccello. Ben presto entrò in contatto con il gruppo futurista, con il quale Morandi espose presso la Galleria Sprovieri di Roma. Divenne uno dei migliori interpreti della pittura metafisica, sull’esempio di De Chirico e a partire dagli anni ’20 le sue opere divennero più plastiche, dalla rappresentazione delle nature morte agli oggetti comuni. Partecipò a numerose edizioni della Biennale di Venezia e della Quadriennale di Roma.


Opere già passate in asta

Vai al lotto 0030
MORANDI GIORGIO (1890 - 1964)  

Conchiglie.

Lotto 0030
Vai al lotto 0085
MORANDI GIORGIO (1890 - 1964)  

La strada.

Lotto 0085
Vai al lotto 0020
MORANDI GIORGIO (1890 - 1964)  

Lotto composto da n. 5 grafiche.

Lotto 0020
Vai al lotto 0006
MORANDI GIORGIO (1890 - 1964)  

Natura morta con vasetto e tre bottiglie.

Lotto 0006
Vai al lotto 0040
MORANDI GIORGIO (1890 - 1964)  

'Paesaggio (La casa bruciata).'

Lotto 0040
Vai al lotto 0011
MORANDI GIORGIO (1890 - 1964)  

'Vari oggetti su un tavolo.'

Lotto 0011
Vai al lotto 0005
MORANDI GIORGIO (1890 - 1964)  

'I pioppi.'

Lotto 0005
Vai al lotto 0013
MORANDI GIORGIO (1890 - 1964)  

'Natura morta con pere e uva.'

Lotto 0013