Dettagli

ABRANS PAOLO MASSIMO (Livorno, 1952)

E' un artista a tutto tondo, utilizza per realizzare le sue opere d'arte penna, colori e pennelli con capacità interpretative eccellenti, a tal punto da coinvolgere l’interlocutore.

Inizia a dipingere all'età di 12 anni a fianco dello zio; nelle sue opere predominante è il colore e particolare è la tecnica della spatola, meno precisa del pennello ed estremamente sintetica. Dipinge i suoi quadri in pochi minuti e spesso in solitudine.

"La tavolozza e la spatola sono solo una scusa per mascherare ciò che avverto nel quotidiano, ma alla fine il colore che metto nei dipinti mi smaschera".

Soggetto prediletto delle sue opere è Livorno, le quali spesso, dipingendo dal vero si confondono col paesaggio, circostante, diventando un tutt’uno. Tutto ciò in una solitudine riflessiva nei confronti della società, della massa, dalla quale Abrans Paolo Massimo si discostò al fine di non farsi trascinare “dal pensiero unico”.


Lotti relativi

Vai al lotto 0538
ABRANS PAOLO MASSIMO (n. 1952)  

Vaso di fiori.

Lotto 0538
Vai al lotto 0539
ABRANS PAOLO MASSIMO (n. 1952)  

Natur a morta.

Lotto 0539