Nessuna immagine

Dettagli

Palma Urano (Genova, 1936)

L’artista si stabilì a Milano, dove conobbe artisti come Lucio Fontana e nel 1962 un noto gallerista, Cardazzo, s’interessò ai suoi lavori permettendogli di organizzare la sua prima personale alla galleria “Il cavallino” di Venezia. L’artista realizzò mostre in Francia, Spagna, Germania, Stati Uniti e si dedicò alla produzione di mobili scultura, utilizzando legno, pietra, bronzo, cristallo. Nella pittura mantenne sempre un approccio legato alla grafica pubblicitaria. Cominciò a dipingere nel 1956 e successivamente effettuò esperimenti con materie plastiche. Nel 1968 si avvicinò alle visuali tecnologiche, lavorando direttamente con fresature ad intaglio a partire dal 1970. Contemporaneamente alle visuali tecnologiche sviluppò strutture tridimensionali ed oggetti funzionali.


Opere già passate in asta

Vai al lotto 0246
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0246
Vai al lotto 0016
PALMA URANO (n. 1936)  

Scultura raffigurante sedia.

Lotto 0016
Vai al lotto 0200
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0200
Vai al lotto 0301
PALMA URANO (n. 1936)  

Lotto composto da 4 opere.

Lotto 0301
Vai al lotto 0215
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0215
Vai al lotto 0478
PALMA URANO (n. 1936)  

Lotto composto da 4 opere.

Lotto 0478
Vai al lotto 0120
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0120
Vai al lotto 0121
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0121
Vai al lotto 0122
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0122
Vai al lotto 0618
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0618
Vai al lotto 0621
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0621
Vai al lotto 0622
PALMA URANO (n. 1936)  

Senza titolo.

Lotto 0622