News

ANTONIA DI GIULIO L’addio della Duchessa

ANTONIA DI GIULIO

 

L’addio della Duchessa

 

 

 

 

In esposizione a Spazio all’Arte fotografie di Mario Schifano e le grandi tele di Antonia Di Giulio. Il Finissage sabato 28 ottobre nell’ambito della Rome Art Week

 

Il 19 ottobre scorso, nella sede romana della Casa d’aste Capitolium Art, Spazio all'Arte, ha avuto luogo un evento particolare, "L'ADDIO DELLA DUCHESSA". Un’artista, identificata per anni come la "Duchessa della pittura", ed un abito che da fisico diventa per anni mentale e artistico. Proprio in questo spazio in Via delle Mantellate, dove lavorava e abitava Mario Schifano, Antonia Di Giulio incontra il Maestro. Nacque, complice un abito settecentesco, da Duchessa di Valmont, un dialogo che dette inizio al ruolo della Duchessa per Antonia Di Giulio. “L’epoca del Rococò, quando l’horror vacui barocco diventa capriccio teso all’eccentricità e diventa in qualche modo ansietà da camera, diventa sentimento domestico interpretato in maniera festevole dall'abito della pittrice, dalla Duchessa della pittura che porta al passaggio dell'abbigliamento in uno spazio che è quello della esemplarità" scrive Achille Bonito Oliva nel testo critico del Catalogo della mostra. - “È un abito che non avrei voluto togliere mai” – ha commentato Antonia Di Giulio all’opening. Ad ogni tela esposta nelle mostre della pittrice è sempre affiancato uno degli scatti che Mario Schifano fece in questo studio. Fino ad oggi, quando l’Artista decide di cambiare direzione al suo percorso artistico.

 

Mentore di Antonia Di Giulio da sempre. Achille Bonito Oliva definisce la sua arte “pittura che viaggia dal ‘700, sfonda il 2000 nella coscienza di una durata che l'ambivalenza, il doppio gioco dell’arte di tessitura e superficie, travestimento e abbigliamento, velocità e regressione, ridondanza e disciplina, possano prolungare la vita ad un’arte oggi sempre più mortificata da una tecnologia che ne assorbe tutti i risultati scremandone la sua utopia. Antonia di Giulio conserva invece dell'utopia il concetto, la definizione u-topos, dal greco "non luogo". “Ella si sospende nel tempo e attraversa lo spazio della pittura, si disloca in una oscillazione, una sorta di altalena Watteau del '700, ci introduce in questo viaggio verso Chythera, un viaggio verso la poesia su un'altalena che ha alle spalle il '700 e di fronte il 2000". 

 

 

 

Nell’incontro che ha aperto il 19 ottobre la mostra, introdotto dal Responsabile di Spazio all’Arte, Willy Zuco, l’Ambasciatore Umberto Vattani, cultore dell’arte, ispiratore tra l’altro dell’operazione artistica della Collezione Farnesina a Roma, racconta di come Schifano abbia intravisto nella allora giovanissima Antonia una fonte nuova di ispirazione anche per lui, sempre curioso, sempre in costante ricerca. Schifano le fa indossare l’abito, in una curiosa esperienza fotografica e pittorica e un costante gioco tra coperto ed esibito, cogliendo l’occasione di variare sul tema del Barocco. Le pennellate di Schifano su alcune delle fotografie, in particolare quelle che disegnano ali intorno al corpo di Antonia, quasi a farne un angelo, ispirano a loro volta verso l'alto la pittura di Antonia Di Giulio, come si nota nelle grandi tele delle "Nuvole" in mostra a Spazio all'Arte. Tra le fotografie di Schifano esposte inoltre, ha evidenziato l’Ambasciatore Vattani, alcune già indicano l’imminente svolta: la necessità della pittrice di svestirsi di quell’abito e voltare pagina. Così indica la grande fotografia realizzata su carta d'argento e montata come un ritaglio su una tela bianca a sancire il passaggio della pittrice da un luogo a un altro; e così un'altra foto esposta, dominata dalla trasparenza, dove si distinguono solo i tratti del volto e Antonia tiene in mano un oggetto sfumato, che si rivela essere una piccola tela, la tela con la quale l'artista darà inizio ad un nuovo percorso.  

 

La mostra “L’addio della Duchessa”, con le fotografie di Mario Schifano e le grandi tele di Antonia Di Giulio, è visitabile a Spazio all’Arte, Via delle Mantellate 14b, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.00.

 

Sabato 28 ottobre prossimo, dalle 16.00 alle 21.00, il Finissage della mostra, nell’ambito della partecipazione di Capitolium Art alla Rome Art Week.

 

L’ingresso è libero. Per informazioni: comunicazione@capitoliumart.it

 

Credits per le foto: Studio Idini Fotografia

Request a free valuation

Our experts are always on hand to carry out free and confidential valuations.
 

Choose one of the following procedures:

  1. Send us a request online
  2. Take a picture and send it via WhatsApp to 339.9908224
  3. Call the freephone number 800 9742 41
  4. Write to us at valutaopera@capitoliumart.it
  5. Book an appointment

Valuation days

We select individual works of art and entire collections ahead of upcoming auctions. Our experts are available by appointment at our houses and offices for free and no-obligation valuations.

 

Brescia Via Cattaneo 55 - 25121 Brescia 

Turin Via Bogino 17H - 10123 Turin

Rome Via Delle Mantellate, 14b - 00165 Rome

 

© 2023 Capitolium Art | P.IVA 02986010987 | REA: BS-495370 | Capitale Sociale € 10.000 | Er. pubbliche 2020

Privacy policy Credits

Personal details

Required field
Required field
Required field
Required field
Required field

Work details

Required field
Required field
Required field
Required field
Required field
Drag here to upload
or
Select file
Required field Maximum image file size 20MB

Required field
A problem has occurred. Contact support.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.

Personal details

Required field
Required field
Required field
Required field
Required field
Required field

Work details

Required field
Required field
Required field
Required field
Required field
Drag here to upload
or
Select file
Required field Maximum image file size 20MB

Required field
A problem has occurred. Contact support.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.