Francis Bacon Quotazioni, valore e valutazione opere

Richiedi una valutazione
Francis Bacon nasce a Dublino nel 1909. Suo padre, un nobile discendente dall'omonimo poeta dell'artista Francis Bacon, era un uomo arrabbiato e prepotente che non poteva accettare l'omosessualità di suo figlio. A 17 anni, il giovane Bacon si trasferì a Londra dopo un altro conflitto con il padre.
Dopo diversi viaggi tra Berlino e Parigi, tornò a Londra nel 1928 e vi affittò uno studio. I suoi primi dipinti ereditano chiaramente il Cubismo e il Surrealismo (Pittura, 1930), ma i suoi riferimenti sono anche Velázquez, Rembrandt e Cimabue. Nel 1934 Bacon organizza una mostra alla Transition Gallery: la critica si oppone fermamente alla sua arte; due anni dopo, una sua opera viene rifiutata dall'Esposizione Internazionale del Surrealismo. Costantemente frustrato da numerose critiche, Bacon distrusse molti dei suoi dipinti. Lavori incompiuti tra il 1937 e il 1941.
Nel 1945, in una mostra alla Galleria Lefèvre di Parigi, Tre studi di figure ai piedi della croce (1944) provocò un enorme scandalo. La violenza delle immagini ha scioccato molto il pubblico, che era stato toccato dalle immagini della seconda guerra mondiale. Il trauma delle fosse comuni ricomparve sui cadaveri crudelmente torturati, ridotti al più spregevole e spietato stato di carogna. Il trattamento pittorico che Bacon ha riservato al suo lavoro per tutta la sua carriera.
Che sia umana o animale, la corruzione della carne ispirata a Velázquez pervade i suoi dipinti (Studi sull'uomo e sul cane, 1952). Come ha sottolineato Gilles Deleuze in un famoso saggio, "Ha dipinto la testa, non il viso".
Bacon vive del merito del gallerista. Il suo alcolismo e gioco d'azzardo, e la sua frequente partecipazione al Casinò di Monte Carlo tra il 1946 e il 1950, ostacolarono la sua creazione. L'oscurità dei suoi dipinti è senza precedenti (Testa I, 1948). Iniziò una serie di papi, ancora una volta ispirato da Velázquez, che creò un orribile cadavere di animale torturato di Innocenzo X (Meat Figure, 1954), lo stesso cadavere che avrebbe posato per la rivista Vogue subito dopo.
All'inizio degli anni '50, Bacon incontra Lucian Floyd: inizia una relazione di tre anni che è stata un misto di amore, amicizia, invettive e gelosia reciproca. I rispettivi ritratti e autoritratti dei due pittori riflettono l'evoluzione a lungo termine della pittura. Ma Bacone non si è privato della sua libertà. Ispirato dai cliché di Muybridge, si ritrae completamente accoppiato con il suo amante, Peter Lacy (Two Figures, 1953). Questa scena illustra che la sua vita è fatta di sesso, violenza e alcolismo. Bacon è stato picchiato, a volte quasi ucciso, ma non gli importava.
Nel 1954 partecipa alla Biennale di Venezia e nel 1955 tiene la sua prima retrospettiva all'Istituto d'Arte Contemporanea. Nel 1961 si trasferisce al 7 Reece Mews di Londra. "Il caos suggerisce immagini", dice Bacon, del luogo trasformato in una vera e propria cabina con centinaia di pennelli, tele e riviste. The Crucifixion of Three Studies (1962) lavora in toni cupi di nero e rosso sanguinanti.
Il prezzo di Bacon salì, ma i suoi debiti aumentarono. Si unì alla Marlborough Gallery, che gli promise uno stipendio e una mostra alla Tate Gallery. La mostra si svolge nel 1962 in un'atmosfera gelida: il giorno prima della sua apertura, il suo amante si suicida.
La tragedia è stata ripetuta in una retrospettiva al Grand Palais nel 1971. L'altro amante del pittore, George Dyer, è stato trovato morto nel bagno della sua camera d'albergo il giorno prima dell'inaugurazione. eccesso? suicidio? I fatti sono stati tenuti segreti durante l'incidente. Ironia della sorte, in prima serata, il presidente Pompidou ha ammirato il dipinto di George Dyer di pancetta seduta sul water. Accanto a lui, Bacon era pallido e silenzioso.In seguito dipingerà uno dei suoi trittici più tristi (Trittico, maggio-giugno 1973, 1973).
Francis Bacon
Condividi

Possiedi un’opera di Francis Bacon e vuoi venderla?

Stiamo selezionando opere d’arte dell’artista da inserire nelle prossime aste.


Richiedi una valutazione gratuita

I nostri esperti sono sempre a disposizione per effettuare valutazioni gratuite e confidenziali.
 

Scegli una delle seguenti modalità:

  1. Invia una richiesta online
  2. Scatta una fotografia e inviala via WhatsApp al numero 030.48400
  3. Telefona al Numero Verde 800 9742 41
  4. Scrivici a valutaopera@capitoliumart.it
  5. Prenota un appuntamento

Opere di Francis Bacon già presentate in asta

© 2022 Capitolium Art | P.IVA 02986010987 | REA: BS-495370 | Capitale Sociale € 10.000 | Er. pubbliche 2020

Privacy policy Credits

Dati personali

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Dati opera

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Trascina qui per caricare
o
Seleziona file
Campo obbligatorio Peso massimo dell'immagine 20MB

Campo obbligatorio
C'è stato un problema. Contatta il supporto.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.

Dati personali

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Dati opera

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Trascina qui per caricare
o
Seleziona file
Campo obbligatorio Peso massimo dell'immagine 20MB

Campo obbligatorio
C'è stato un problema. Contatta il supporto.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.