Alighiero Boetti Quotazioni, valore e valutazione opere

Alighiero Fabrizio Boetti ( Torino, 1940 - Roma, 1994) Il suo approccio all'arte è precoce.

E' un legame speciale quello che lega la Capitolium Art alla città di Roma: la nostra sede romana si trova proprio nell'ex studio di Mario Schifano, un luogo di grande importanza per la storia dell'arte italiana; i nostri esperti potranno così valutare di persona e rapidamente le opere dell'artista. Leggi la biografia completa

Possiedi un’opera di Alighiero Boetti e vuoi venderla? Affidala a noi. Abbiamo già trattato 59 opere di Alighiero Boetti  vendute a prezzi superiori rispetto alla stima iniziale.

Richiedi una valutazione gratuita

I nostri esperti sono sempre a disposizione per effettuare valutazioni gratuite e confidenziali.
 

Scegli una delle seguenti modalità:

  1. Invia una richiesta online
  2. Scatta una fotografia e inviala via WhatsApp al numero 339.9908224 
  3. Telefona al Numero Verde 800 9742 41
  4. Scrivici a valutaopera@capitoliumart.it
  5. Prenota un appuntamento

Alcune opere di Alighiero Boetti già presentate in asta

Biografia di Alighiero Boetti

Alighiero Fabrizio Boetti ( Torino, 1940 - Roma, 1994) Il suo approccio all'arte è precoce.


E' un legame speciale quello che lega la Capitolium Art alla città di Roma: la nostra sede romana si trova proprio nell'ex studio di Mario Schifano, un luogo di grande importanza per la storia dell'arte italiana; i nostri esperti potranno così valutare di persona e rapidamente le opere dell'artista. Dopo un'interssamento scolsatico per Poul Klee, scopre i tagli di Fontana e l'arte orientale. Inizia a viaggiare sin da giovane e a Parigi studia e pratica incisione. Tra il 1963 e i 1965 compie ricerche sull'utilizzo di diversi materiali, quali gesso, plexiglas e vari congegni luminosi. Le sue prime opere raffigurano oggetti industriali e sono disegni su carta, incisioni e monotipi. Nel 1966 si dedica alle prime opere tridimensionali, riferite ad oggetti di uso quotidiano, secondo il concetto dell'accumulazione. Insieme ad Anselmo, Calzolari, Fabro, Kounnelis, Merz, Paolini, Penone, Pistoletto, Prini e Zorio, prende parte al movimento Arte Povera, da cui si distaccherà dopo un non lungo periodo. Il suo lavoro si basa sui concetti di serialità, ripetitività e paternità dell'opera d'arte. Partecipa ad importanti rassegne ed esposizioni in tutto il mondo, viaggiando sempre con curiosità di conoscienza. 

© 2024 Capitolium Art | P.IVA 02986010987 | REA: BS-495370 | Capitale Sociale € 10.000 | Er. pubbliche 2020

Privacy policy Credits

Dati personali

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Dati opera

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Trascina qui per caricare
o
Seleziona file
Campo obbligatorio Peso massimo dell'immagine 20MB

Campo obbligatorio
C'è stato un problema. Contatta il supporto.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.

Dati personali

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Dati opera

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Trascina qui per caricare
o
Seleziona file
Campo obbligatorio Peso massimo dell'immagine 20MB

Campo obbligatorio
C'è stato un problema. Contatta il supporto.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.